Aldrovandi Stefano

World > Politics
2011-04-30 20:35:53
Il prossimo sindaco di Bologna
Aldrovandi Stefano
Foto
Chi voterai? 0
Età63
Sostenuto dalle listeStefano Aldrovandi sindaco
ProfessioneImprenditore
Precedenti esperienze politicheNessuna
Welfare e sicurezza
Lotta al degrado e alla criminalità
Sostegno delle famiglie
Presidio, strutture e assistenzaPartiremo dal basso, dando spazio e ruolo al Privato Sociale tanto presente in città, secondo il concetto della Sussidiarietà che la nostra Costituzione ci ha dato.
Solidarietà
Politiche della casa
IntegrazioneSapremo offrire una nuova accoglienza a chi viene a lavorare a Bologna: rispettando la cultura e la religione di ciascuno, senza dare a nessuno dei ghetti, ma accogliendoli in tutta la Città.
Ecologia e sostenibilità
Ambiente urbano e territorioRiqualificheremo il centro storico e le Periferie in un insieme organico. Bologna in ogni sua parte dovrà essere bella ed accogliente, e più attenta a risparmiare risorse.

Valorizzeremo gli spazi verdi, riempiendoli di vita ed allontanando ogni forma di degrado.
Inquinamento e rifiutiVerrà rilanciato il teleriscaldamento, con l’obbiettivo di costruire due grandi poli ad Est ed Ovest della città.
Incentivi e risorse
Regolamenti e trasformazioniSul piano energetico, il Comune riqualificherà ogni suo stabile ed avvierà il completo rifacimento dell’illuminazione pubblica, per avere meno consumi e più confort nelle proprie strade e dare maggiore sicurezza ai propri cittadini. Daremo spazio a tutte le sperimentazioni: il fotovoltaico diffuso, il mini eolico, l’utilizzo del recupero come fonte energetica.
Democrazia partecipata e amministrazione pubblica
Trasparenza e partecipazioneRiqualificheremo ed abbelliremo i tanti luoghi che il Comune possiede, perché siano messi al servizio dei cittadini in una forma di responsabilità condivisa. Il Comune sarà una Casa di Vetro: trasparenza delle procedure e delle decisioni saranno la parola d’ordine.
Rapporti con i cittadiniDaremo vita a meccanismi periodici di consultazione della città sui temi rilevanti.
Regolamenti e trasformazioni
Edilizia e urbanistica
Estetica e conservazione
Categorie "deboli"
Obiettivi, regolamenti e trasformazioniCon strumenti finanziari non speculativi ridaremo fiato all’edilizia, puntando sia a nuove abitazioni che alle ristrutturazioni del grande patrimonio privato e cooperativo che Bologna ha.
Economia e lavoro
Innovare, trasformare e sostenereSviluppare una grande alleanza con Università ed Associazioni di Categoria per lo sviluppo economico della città, coinvolgendo anche le grandi organizzazioni sindacali.

Punteremo sulle nuove tecnologie, sull’ICT; ma anche su prodotti innovativi, particolarmente nel settore Ambientale.

Anche l’eccellente sanità bolognese verrà coinvolta, per aumentare le proprie specializzazioni, recuperare quelle perse, e divenire attrattiva in particolar modo per il mondo in via di sviluppo che non possiede le nostre competenze.
Società con capitale pubblico
Investimenti e budgetIl Comune di Bologna metterà a disposizione del progetto parte del proprio ingente Patrimonio mobiliare ed immobiliare; e saprà coinvolgere altre Istituzioni ed Enti finanziari che portino competenze e capitale. Nascerà uno strumento nuovo: una compagnia assicurativa del capitale di investimento.
Risparmio ed autonomiaDaremo vita ad una grande Fondazione capace di attrarre vaste risorse e di integrare l’azione del Comune con quella delle Associazioni, inserite in ruoli di grande responsabilità al fine di affrontare le principali problematiche sociali.
Mobilità
Pedonali e ciclabili
Infrastrutture, logistica e politicheSupporteremo ogni sviluppo nella Logistica delle merci: un settore sempre più essenziale per l’economia, nel quale siamo secondi in Italia, ma possiamo fare meglio qualificando gli strumenti che abbiamo, utilizzando la nostra posizione geografica, i nostri collegamenti ferroviari, aeroportuali e autostradali; dando spazio alle iniziative private.

Faremo svoltare il Civis a Porta Mazzini e lo collegheremo a via Irnerio.
Centro storicoNon avremo timore di avviare nuove sperimentazioni, utilizzando ad esempio, per quanto possibile, Tapis Roulant nelle vie del centro.
ParcheggiDaremo il via libera a privati per un nuovo sistema di parcheggi, che liberino le strade dalle auto.
Turismo, cultura e sport
StruttureOgni scuola diverrà un centro aperto nelle ore libere per attività educative, di svago, di sport. Le famiglie si sentiranno meno sole e più confortate e sollevate. Anche il personale del Comune troverà nuove motivazioni ed occasioni per integrare il proprio lavoro. Convenzioneremo ogni polisportiva, ogni attività libera di aggregazione.
Tradizioni ed iniziativeI 900 anni del Comune: abbiamo una grande occasione. I 900 anni dalla fondazione del nostro Comune, con i suoi colori bianco e rosso ed il suo motto “Libertas”. Faremo di Palazzo d’Accursio la cattedrale della cultura Bolognese.
Incentivare
Giovani e scuola
Educazione
StruttureApriremo nuovi spazi ai giovani per valorizzare la loro creatività, allontanandoli dai luoghi del degrado. Non avremo paura di sperimentare nuove architetture che, in armonia con il nostro patrimonio storico, sappiano accogliere e valorizzare nuove espressioni artistiche e culturali. Il nuovo non ci spaventa, purché in armonia con l’esistente e rispettoso delle regole del vivere civile. Gli spazi pubblici, sia comunali che di tante istituzioni, ci sono: apriamoli e ristrutturiamoli.
Iniziative
  • 2011-04-16 21:23:11
    2011-04-30 20:35:53
  • Politics
    English
  • Public
  • Creative Commons License CC-BY-SA 3.0 / GNU FDL

Build comparison tables or lists about everything !

It's free and fast to publish data into original tables

Create a table